Ritorno al futuro Manifesto per l'unità d'Italia

Ritorno al futuro

Manifesto per l'unità d'Italia

Anteprima Scarica anteprima
Nel mondo del XXI secolo la democrazia parlamentare è entrata in crisi, gli Stati-nazione vengono schiacciati dal peso del debito pubblico e dal ricatto di finanza e imprese multinazionali, la Lunga Stagnazione si sta trasformando in recessione mentre l’“Impero cinese” avanza e l’Europa si ritrae. In questo quadro anche l’Italia, la sua unità nazionale, rischiano di venire travolte sotto la spinta della secessione delle regioni più ricche. Non possiamo e non dobbiamo però tornare alla frantumazione del nostro Paese, che finirebbe facile preda di potenze straniere, così come accadrebbe all’Unione Europea che si disgregasse. Dobbiamo ricostruire e rilanciare un’identità nazionale di cui essere orgogliosi, senza scadere nei nazionalismi e nel razzismo di ritorno. Solo restando uniti potremo riconquistare dignità e un ruolo internazionale.

Dettagli libro

  • Editore

  • Testo originale

  • Lingua

    Italiano
  • Data di pubblicazione

  • Numero di pagine

    108
  • Collana

Sull'autore

Tonino Perna

Presidente del Parco Ecolandia, già professore ordinario di Sociologia economica, presidente del Parco Nazionale dell’Aspromonte, del Comitato etico della Banca Popolare Etica di Padova, assessore alla cultura del Comune di Messina, editorialista de «il manifesto» e del «Quotidiano del Sud». Ha co-fondato la ong Cric, l’Osservatorio sui Balcani di Trento e la rivista «Altreconomia» di Milano. È impegnato nel mondo della solidarietà internazionale, dell’ecologia, del commercio equo e dello sviluppo locale. Tra le sue pubblicazioni scientifiche ricordiamo: Lo sviluppo insostenibile (1994), Fair Trade: la sfida etica al Mercato Mondiale (2000), Aspromonte: i parchi nazionali nello sviluppo locale (2002), Destra e Sinistra nell’Europa del XXI secolo (2006), Eventi estremi (2011), Monete locali e moneta globale (2014). Con Castelvecchi ha pubblicato Con beneficio d’inventario (2019) e sta per uscire Manifesto per l’Unità d’Italia (con Pino Ippolito).

Pino Ippolito Armino

Ingegnere e giornalista, vive tra il Piemonte e la Calabria, dove è nato. È membro del comitato direttivo dell’Istituto “Ugo Arcuri” per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea e del comitato scientifico della rivista «Sud Contemporaneo». Fra le sue opere ricordiamo Azionismo e sindacato. Vita di Antonio Armino (Rubbettino, 2012); Brigantaggio politico nelle Due Sicilie (Città del Sole, 2015); Quando il Sud divenne arretrato (Guida, 2018); Cinque ragioni per stare alla larga da Pino Aprile (Pellegrini, 2019) e Storia della Calabria partigiana (Pellegrini, 2020).

Ti potrebbe interessare