La scuola a scuola Contro la didattica a distanza

La scuola a scuola

Contro la didattica a distanza

Anteprima Scarica anteprima
A marzo 2020, la didattica a distanza (Dad) è apparsa di colpo nella vita delle famiglie italiane, imponendosi con l’effetto di una rivoluzione copernicana. Nell’arco di pochi giorni, e senza alcuna preparazione, la scuola si è trovata ad affrontare una delle sfide maggiori che le siano mai state poste. A fronte dello sforzo generoso di molte famiglie e docenti, questa didattica emergenziale ha però svelato da subito tutti i suoi limiti, le sue mancanze e le sue contraddizioni, dimostrando anche che non può esistere didattica se non quella in presenza. Che non si può separare il corpo del docente da quello del discente, senza con ciò creare un vuoto che nessuna tecnologia potrà mai colmare. Perché, allora, di Dad si continua ancora a parlare per il futuro della scuola? Perché gli unici fondi stanziati per il reparto scuola saranno destinati all’implementazione del digitale? E in che modo la Dad è servita come cavallo di Troia per modificare l’intero paradigma dell’istruzione obbligatoria?

Dettagli libro

  • Editore

  • Testo originale

  • Lingua

    Italiano
  • Data di pubblicazione

  • Numero di pagine

    52
  • Collana

Sull'autore

Pietro De Angelis

Nato nel 1973 ad Ascoli Piceno, nel 2006 ha pubblicato il manuale di scrittura creativa Il mondo narrativo. Come costruire e presentare gli ambienti e i personaggi di una storia. Con lo pseudonimo di Misia Donati, ha esordito con il romanzo Primi riti del dolce sonno (2006), a cui hanno fatto seguito Il mistero di Paradise Road (Elliot, 2016) e diversi saggi.

Ti potrebbe interessare