Ballata delle montagne perdute

Ballata delle montagne perdute

Anteprima Scarica anteprima
Nel 1991, Leo è uno studente di storia che vive nella cittadina ligure di Sarzana. Trascorre il tempo risolvendo cruciverba e giocando a scacchi con un giudice in pensione, che un giorno lo coinvolge in un piano eccentrico: scoprire che fine ha fatto il suo amico Malertis, un antiquario che attorno alla propria sparizione ha architettato un enigma di rimandi nascosti e messaggi criptici. Gli indizi portano alle città di Sofia e Salonicco, a una cava di marmo abbandonata e un cimitero sefardita, giù per un vortice di musica balcanica, artiste lunatiche e collezionisti di icone religiose. La soluzione della sciarada sembra collegare Malertis a un altro uomo che, settant’anni prima, decise di far perdere le sue tracce: Aurelio Delfi, un tenente italiano dell’esercito di occupazione in Bulgaria, che nel 1919 amò una donna ebrea di nome Vida Brocamo e poi fu costretto alla fuga tra le montagne. Due indagini e due storie d’amore – quella sventurata di Aurelio e quella travolgente che Leo troverà in Bulgaria – si rincorrono lungo tutto il ’900, in un romanzo ingegnoso e appassionante come un gioco enigmistico.

Dettagli libro

  • Editore

  • Testo originale

  • Lingua

    Italiano
  • Data di pubblicazione

  • Numero di pagine

    160
  • Collana

Sull'autore

Danilo Manera

Nato ad Alba nel 1957, è professore di letteratura spagnola presso l’Università degli Studi di Milano, narratore, critico letterario, traduttore da varie lingue, giornalista culturale e di viaggio. Ha preparato numerose edizioni italiane di prosatori spagnoli e ispano-americani e vari saggi di ispanistica. Ha pubblicato il libro di viaggio nell’Amazzonia colombiana Yuruparí. I flauti dell’anaconda celeste (Feltrinelli Traveller, 1999, Premio Gambrinus per l’esplorazione); la raccolta di racconti dedicati alle colline natali Terre Lune Langhe (Gribaudo, 2000, con foto di Malvina Manera); il romanzo a fumetti con Stefano Fabbri Il monile di Bengasi (Besa, 2004, Premio Oesterheld); i volumi Santo Domingo. Respiro del ritmo (Stampa Alternativa, 2002), Viaggi di carta, carte di viaggio (I libri di Damoli, 2006), A Cuba. Viaggio tra luoghi e leggende dell’isola che c’è (Einaudi, 2008) e Sconcerto cubano (Robin, 2016).

Ti potrebbe interessare