Alla casa del «Gatto che giocava a palla»

Alla casa del «Gatto che giocava a palla»

Anteprima Scarica anteprima
Scritto da Balzac nel 1829, La Maison du chat qui pelote (qui tradotto come Alla casa del Gatto che gioca a palla) è unanimemente considerato uno dei capolavori giovanili di Balzac, da annoverare senz’altro fra i racconti più riusciti della Comédie humaine. Il titolo ricorda l’insegna di una vecchissima azienda commerciale nella Parigi del Primo Impero. È la storia dell’amore “impossibile” tra la giovanissima Augustine, figlia dell’austero e gretto commerciante Guillaume, e Théodore de Sommervieux, giovane pittore dal brillante e focoso ingegno – un amore che, pur riuscendo ad approdare al matrimonio, non riuscirà a vincere le incomprensioni generate dalla diversa estrazione sociale e dalla differente educazione… La tragica vicenda è tratteggiata dal giovane Balzac con stile vigoroso, con la chiaroveggenza psicologica, il vivo colorito e l’energia del tratto che lo renderanno in seguito famoso. Giustamente celebre la splendida, minuziosa e suggestiva descrizione iniziale della bottega e della casa del vecchio Guillaume, degna delle migliori pagine di Eugenie Grandet e Le père Goriot.

Dettagli libro

Sull'autore

Honoré De Balzac

Nato nel 1799 a Tours, è stato un romanziere, drammaturgo, critico letterario, saggista e giornalista, considerato fra i maggiori letterati della sua epoca. Scrittore prolifico, ha elaborato un’opera monumentale, La commedia umana, di cui fa parte anche Fisiologia del matrimonio. Morì a Parigi nel 1850.

Ti potrebbe interessare